Autorizzazione all’uso dei cookie

Tu sei qui

attività

spuntaTi racconto un algoritmo - a. s. 2017/2018

​La scuola ha partecipato al concorso per le scuole “Ti racconto un algoritmo“, indetto dall’Università di Urbino con la partecipazione di Google, CampuStore e Clementoni, una gara a squadre di creatività, ingegno e pensiero computazionale. Ha guidato l'attività la maestra Donata Crisci. 

 

 

spunta  Attività di narrazione interattiva e di animazione teatrale - a. s. 2012/2013

I bambini della scuola dell’infanzia amano i giochi del “far finta” perché danno loro l’opportunità di esprimersi attraverso una molteplicità di linguaggi. I bambini, inoltre, nutrono il desiderio di mettersi in gioco, fare movimento, divertirsi e iniziare a relazionarsi con i propri pari. E’ infatti attraverso la sperimentazione, la simulazione di personaggi, la simbolizzazione delle esperienze personali che il bambino esterna le proprie emotività nascoste, riesce a riconoscere le proprie emozioni e a comunicare la propria identità, permettendo così all’insegnante che lo osserva, di promuovere interventi educativi miranti alla socializzazione, all’integrazione nel gruppo, allo sviluppo del senso dell’iniziativa personale e al superamento di ruoli gregari.

fiabaNasce così l’idea di dare spazio alle attività di narrazione interattiva e di animazione teatrale all’interno della nostra scuola.

Chi non ha mai raccontato una fiaba ad un bambino?
Narrare una fiaba significa creare un cerchio magico di ascolto attivo e significa creare un prezioso momento di condivisione e di scambio; per questo motivo è importante il contatto visivo e la vicinanza fisica fra l’insegnante e i bambini.

La fiaba interattiva, in sede di racconto, prevede una partecipazione attiva dei bambini. Già l’ascolto delle fiabe è un processo attivo di ascolto e di apprendimento, ma nella fiaba interattiva il bambino interviene direttamente nel racconto divenendo attore, protagonista. E’ una fiaba che si nutre di gioco e di scoperta, di sperimentazione e di creatività. Si gioca con lo strumento vocale, con il corpo, con le emozioni.
E come sempre giocando si impara.

La fiaba interattiva ci porta direttamente nella dimensione del gioco teatrale. Voce, corpo, emozioni, simulazioni sono, infatti, gli elementi che caratterizzano la fiaba interattiva e il gioco del teatro. Si parla di un teatro creativo incentrato sul gioco: uno “spazio teatrogioco”, luogo di scoperta, relazione, scambio, divertimento e creatività. E nuovamente, nel fare teatro con i bambini, torniamo nello spazio della narrazione.

Fare teatro con i bambini dai 3 ai 6 anni significa raccontare loro una grande fiaba da animare e da sviluppare in giochi espressivi e teatrali.
Con i bambini nulla si spiega e tutto si fa.

I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.
Sito realizzato da Lavia Di Sabatino su modello rilasciato da Porte Aperte sul Web Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia nell’ambito del Progetto “Un CMS per la scuola”.